Coro Femminile Vocincanto

"La Grande Guerra - Le medaglie hanno sempre due facce"


Letture, canti e riflessioni sul tema: la pace e la guerra, testimonianze a confronto.

Lo spettacolo è presentato dal Coro Vocincanto, diretto da Lorenzo Luciani.

Come molti, in questi giorni in cui si è ricordata l’entrata in guerra dell’Italia, anche noi ci siamo trovati a riflettere sui vari punti di vista e modi di interpretare gli avvenimenti. Lo stesso succedeva nei terribili anni della Grande Guerra, quando molti vi si trovarono coinvolti, in sintonia o in contrasto con le proprie convinzioni. Ma non importa da che parte stavi: austriaco o italiano, soldato o civile, tutti rimasero travolti dagli avvenimenti.

Il Coro femminile Vocincanto propone uno spettacolo di canti e letture che mette a confronto i diversi modi di affrontare – e subire – i tragici eventi bellici.

Cominciando dalle due dichiarazioni di guerra di Austria e Italia, contrastanti nell’indicare i motivi della dichiarazione stessa, si passa ai pensieri del soldato feltrino eroe, arruolato volontario per un ideale, confrontati con la timida protesta del ragazzo di Lamon, mandato a forza a combattere.

Allo stesso modo viene affrontata l’evacuazione della Valsugana, sia da parte dell’Austria con la deportazione degli irredentisti, che da parte dell’Italia con l’internamento dei cosiddetti “austriacanti” nei campi di prigionia del Centro e Sud Italia. Qualunque fosse la Patria di riferimento, uguale rimaneva il sentimento di chi era stato forzato a lasciare la propria vallata: il desiderio di pace e la nostalgia per la famiglia e le montagne lontane (ultimi canti e letture).

Infine, un’amara considerazione sul destino “turistico” dei siti bellici.

Nei 10 canti che verranno eseguiti tra una lettura e l’altra, si alterneranno motivi noti ad altri di non comune ascolto, tutti originali, e che ben rispecchiano i vari punti di vista.

La durata dell’intero progetto pùò variare a secondo delle necessità, proponiamo una media di 40/60 minuti tra letture e canti di guerra.

Inoltre, proponiamo ben volentieri ad altri cori delle città ospitanti di partecipare allo spettacolo, alternandosi con noi con le proprie proposte di canti sul tema. Condividere per arricchirsi.

Programma

CANTO INTRODUTTIVO

Breve introduzione
• Il soldato Faoro da Lamon tratto da Paolo Monelli “Le Scarpe Al Sole”
• 2 Canti

La dichiarazione di guerra vista da entrambi i lati
• Il proclama ufficiale di Re Vittorio Emanuele : “Soldati di Terra e di Mare”
• Il Proclama ufficiale di Francesco Giuseppe, Imperatore d'Austria e Re d’Ungheria: "Ai Miei Popoli"
• 2 Canti

La guerra dei soldati, eroi o carne da macello
• Lettera di Valerio Bellati al padre
• Lettera di un soldato anonimo di 25 anni
• 2 Canti

L’evacuazione delle zone di confine: Il Trentino e la Valsugana Italiani o Austriaci?
• La Valsugana fatta sgomberare parte dagli Austriaci
• Le donne “Austriacante” deportate in Italia
• 2 Canti

Conclusione
• RAINER MARIA RILKE La ballata sull'amore e su la morte dell'alfiere Cristoforo Rilke
• Dialogo tra Fanti di Cima 3 tratto da Trincee - Confidenze di un fante (1924) Carlo Salsa.

CANTO CONCLUSIVO

-

Per informazioni

Scrivere a:
valeriacaddia@libero.it
vocincanto@gmail.com

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.